IT Project Manager: chi è e di cosa si occupa in azienda

folder_openProcessi aziendali, Project Management

Il lavoro di un IT project manager è basato sulla gestione di progetti tecnologici e di alto impatto di valore aggiunto nelle imprese. Ogni progetto è diverso e il project manager che lavora nel settore informatico deve adattarsi in base alle sue particolari specifiche.

Vediamo più nel dettaglio in che cosa consiste la posizione dell’IT project manager e quali sono le sue responsabilità principali.

Chi è un IT Project Manager ?

Un IT project manager è un professionista incaricato di supervisionare il processo di pianificazione, esecuzione e delega di responsabilità in merito alle attività e agli obiettivi IT (Information Technology) di un’organizzazione.

I project manager IT possono lavorare in una varietà di settori, poiché quasi tutte le organizzazioni si affidano alle tecnologie informatiche.

Requisiti formativi per diventare Project Manager IT

Un curriculum ideale dovrebbe includere corsi di strategia IT, leadership, sviluppo professionale, finanza manageriale, processo decisionale aziendale, metodologia di ricerca e analisi, comunicazione verbale e non verbale, gestione di database e gestione della rete.
Questo perchè il candidato non deve solo conoscere le tecnologie, ma deve anche avere le skills per poterle trasmettere nel modo più sostenibile possibile nelle imprese.

Le attività quotidiane di un Project Manager IT

Le attività quotidiane di un IT project manager variano da un progetto all’altro. Deve collaborare con altro personale dell’organizzazione per reclutare nuovi dipendenti all’interno del suo dipartimento.

Il suo ruolo sarà simile a quello di altri manager in un’organizzazione, ma il loro ambito si concentrerà maggiormente sulla soddisfazione delle esigenze informatiche e tecnologiche dell’azienda.

Il project manager IT deve avere una comprensione approfondita delle esigenze IT dell’azienda o del cliente e assumere un ruolo di leadership nella creazione del team che svilupperà e implementerà le soluzioni desiderate.

I compiti e le responsabilità tipici dei project manager IT sono:

  • Preservare le risorse aziendali attraverso il backup dei dati, i controlli delle informazioni e il recupero delle procedure e dei dati.
  • Utilizzo delle tecnologie IT per definire, supportare e fornire il piano strategico dell’azienda.
  • Ricercare le tecnologie emergenti e metterle in relazione con le esigenze dell’organizzazione.
  • Analizzare le esigenze dell’azienda e fornire una soluzione tecnica e tempistiche per l’implementazione delle soluzioni.
  • Misurare l’efficacia della soluzione IT implementata tramite audit di sistema.
  • Partecipazione alla valutazione hardware e software e mantenimento dei contratti con i fornitori.
  • Stesura di strategie, procedure e politiche IT esaminando le esigenze dell’azienda.
  • Risoluzione dei problemi degli utenti relativi al software dell’organizzazione in tempi brevi.
  • Amministrazione di sistemi antivirus e di posta elettronica.
  • Partecipare alla previsione e alla redazione del budget di progetto, analizzare gli scostamenti, programmare le spese e attuare azioni correttive per salvaguardare l’azienda da eventuali perdite.
  • Migliorare il servizio di qualità facendo rispettare gli standard dell’organizzazione.

Metodologie di gestione dei progetti informatici utilizzate dai Project Manager IT

I project manager IT spesso utilizzano metodologie di project management per la gestione dei progetti a cui sono affidati. Le metodologie di gestione più diffuse per i progetti IT includono:

  • Agile. Questo quadro si basa su cicli di consegna brevi. Viene spesso impiegato per progetti in cui la velocità e la flessibilità sono prioritarie.
  • Metodologia della cascata. Flussi di lavoro sequenziali tra fasi definite e stazioni di lavoro. Nel modello Waterfall, il lavoro passa alla fase successiva solo dopo il completamento della fase precedente.
  • Scrum. Pone l’accento su trasparenza, ispezione e adattamento. Scrum incoraggia il progresso iterativo, la responsabilità e il lavoro di squadra. Il lavoro è suddiviso in brevi “sprint”.

Contattaci per una consulenza

Articoli correlati

Menu